La GDO ed i suoi giganti di argilla: la media dei profitti dei Retailer di poco sopra 1%

La GDO ed i suoi giganti di argilla: la media dei profitti dei Retailer di poco sopra 1%

La grande distribuzione vale circa 100 miliardi di euro, è un settore dell’economia in crescita, le aziende che lo popolano sono grandi nel panorama nazionale ma, a differenza di quanto si può ipotizzare dall’esterno, i margini di profitto sono molto bassi. In una interessante intervista nel corso della trasmissione “Il Supermercato delle idee” dedicata all’efficienza è emerso un dato molto interessante: qual è la media dei profitti della GDO?

 

 

Secondo il dott. Di Napoli, della società Obiettivo Valore, specializzata in analisi finanziarie nel comparto alimentare (GDO e produzione) l’Ebit medio si aggira tra l’1% ed il 2%. L’analisi è stata realizzata in un campione che rappresenta il 40% del mercato nazionale, ovvero tutte le aziende sopra un miliardo di euro di fatturato nel 2019.

 

 

Di Napoli nel corso della trasmissione ha spiegato che le aziende impegnate nel campo Retail, che negli ultimi 15 anni hanno percorso, in generale, una via di grande efficientamento arrivano ad un margine così limitato perchè, superato il costo della merce acquistata (valore medio 77%), il rimanente si suddivide nel rilevante costo del lavoro, nel costo della rete dei negozi ed in una serie di costi (per servizi) i più rilevanti dei quali sono i costi energetici, quelli di marketing e quelli logistici.

 

 

Tutte queste tre voci di costo hanno, in media, uguale incidenza sul fatturato ma, spiegava Di Napoli, due dei tre non sono ottimizzabili oltre un certo livello, il rischio è la perdita di efficienza commerciale, quindi minori ricavi e utili.